Il present perfect in inglese con avverbi e preposizioni

Il Present Perfect è un tempo verbale utilizzato per descrivere azioni o eventi avvenuti in un lasso di tempo che include il presente. Ti insegnamo a usarlo con avverbi e preposizioni.

Aggiornato il giorno

Present perfect con avverbi e preposizioni
Stampare

Il present perfect è uno dei tempi verbali più usati nella lingua inglese. Si usa per parlare di cose accadute poco tempo fa e che hanno ancora un effetto sul presente, ed è spesso accompagnato da riferimenti temporali. In questi riferimenti temporali si trovano di solito avverbi o preposizioni, quindi è bene conoscerne alcuni. Questi ti aiuteranno anche a capire meglio l'uso del present perfect.

In questo articolo ti spieghiamo brevemente in cosa consiste il present perfect e quali avverbi e preposizioni lo accompagnano di solito. 

present perfect: Come si forma

Il present perfect è il tempo del verbo inglese usato per parlare di azioni passate che sono ancora rilevanti nel presente. Quando si parla di un'azione accaduta nel passato recente e in qualche modo ancora collegata al presente, si usa il present perfect. Il present perfect è equivalente al passato prossimo in italiano. Guarda questo esempio:

  • I have cut my finger ➡️ Mi sono tagliato un dito.

In questa frase usiamo il present perfect perché stiamo parlando di un'azione accaduta nel passato, ma che ha conseguenze nel presente: mi sono tagliato il dito un'ora fa, ma sanguina ancora, fa male... L'azione passata è ancora collegata al presente.

Altri esempi:

  • I have seen Dave at the hall. He looks good ➡️ Ho visto Dave all'ingresso. Ha un bell'aspetto.
  • We haven’t washed the dishes yet ➡️ Non abbiamo ancora lavato i piatti.
  • Have you sent me an email? ➡️ Mi hai inviato un'e-mail?
  • Nella prima frase, usiamo il present perfect perché l'azione (vedere Dave) è appena avvenuta, e commentando l'aspetto di Dave quell'azione è ancora rilevante.
  • Nella seconda frase, l'azione è appena avvenuta e ha conseguenze importanti anche nel presente: non abbiamo ancora lavato i piatti, quindi dovremo farlo ora o più tardi.
  • Nella terza frase, il present perfect è il tempo corretto perché stiamo chiedendo se è stata compiuta un'azione nel passato recente (l'invio di un'e-mail) di cui siamo consapevoli nel presente.

present perfect: quando si usa

Ricorda che per formare il present perfect sono necessari l'ausiliare “to have” e un verbo al participio passato, ad esempio “I have seen”.

Il present perfect si usa per parlare di azioni che si sono verificate in un momento non specifico del passato, quindi non troveremo riferimenti temporali specifici come “ieri” o “la settimana scorsa” nelle frasi di questo tempo. Ci sono però altri riferimenti temporali che si usano con il present perfect, ed è qui che entrano in gioco avverbi e preposizioni. 

A proposito, quando parliamo di present perfect ci riferiamo al present perfect simple, ma esiste anche il present perfect continuous, che è un po’ diverso. Speak Up ti spiega come usarlo e ti offre un metodo unico per migliorare continuamente il tuo inglese: il meglio della grammatica e il meglio della cultura in generale. Gli abbonati a Speak Up hanno a disposizione spiegazioni concise e chiare delle regole ortografiche e grammaticali. Per metterle in pratica, hanno accesso esclusivo ad articoli in inglese su cultura e attualità, letti in inglese da madrelingua con accenti diversi, vocabolario tradotto e suggerimenti. Abbonati subito e goditi i vantaggi di far parte della comunità di Speak Up. Inoltre, l'iscrizione al nostro canale Whatsapp è completamente gratuita. Unisciti alla community di italiani per impare inglese e riceverai un esercizio quotidiano per praticare facilmente l'inglese sul tuo cellulare.

Il present perfect con gli avverbi

Ci sono diversi avverbi inglesi che vengono comunemente utilizzati nelle frasi al presente perfetto. Uno dei più comuni è “just”. “Just” può significare “solo”, ma quando viene usato nelle frasi del “present perfect”, viene utilizzato per indicare che l'azione ha appena avuto luogo. In italiano, di solito si traduce con "appena".

  • I have just had a coffee ➡️ Ho appena preso un caffè.
  • We have just left home ➡️ Siamo appena usciti di casa.

Un altro avverbio che spesso accompagna il present perfect è “ever” o “never”, soprattutto per parlare di esperienze passate in generale.

  • Have you ever been to Japan? ➡️ Siete mai stati in Giappone?
  • Brian has never tried anchovies ➡️ Brian non ha mai assaggiato le acciughe.

“Already” e ”yet” sono molto usati anche nelle frasi del present perfect. Entrambi possono essere tradotti con “già”; la differenza è che “ already” è di solito usato nelle frasi affermative e “yet” è di solito usato nelle frasi negative e interrogative.

  • I have already seen that film ➡️ Ho già visto questo film.
  • The kids haven’t finished their homework yet ➡️  I bambini non hanno ancora finito i compiti.
  • Has Erin sold her car yet? ➡️ Erin ha già venduto la sua auto?

“Still” significa “ancora” e si usa nelle frasi negative per parlare di azioni che non sono ancora accadute ma che si prevede accadranno. Il present perfect è il tempo appropriato per questo tipo di frase.

  • I still haven’t found an appartment ➡️ Non ho ancora trovato un appartamento.
  • Laura still hasn’t arrived ➡️ Laura non è ancora arrivata.

Come hai visto, “still" si inserisce tra il soggetto della frase e l'ausiliare "to have”.

Il present perfect con le preposizioni

Le preposizioni più comuni nelle frasi al presente perfetto sono “for" e "since”. 

  • I haven’t seen George for five years ➡️  Non vedo George da cinque anni.
  • We have been waiting for half an hour ➡️ Abbiamo aspettato per mezz'ora / Stiamo aspettando da mezz'ora.

E “since” indica quando è iniziato un periodo di tempo specifico.

  • Eric has been an English teacher since 2018 ➡️ Eric è un insegnante di inglese dal 2018.
  • You haven’t cut the grass since October ➡️ Non hai tagliato l'erba da ottobre.

Speak Up è il tuo archivio online di regole grammaticali inglesi e di molti vocaboli. Dai un'occhiata a questi articoli:

Winnie-the-Pooh Day: Wisdom from the Honey Pot
Cordon

Current Affairs

Winnie-the-Pooh Day: Wisdom from the Honey Pot

Il 18 gennaio è la giornata dedicata a Winnie Pooh che ricorda la nascita del suo autore A. A. Milne, il quale con i suoi libri illustrati popolati da personaggi adorabili e ricchi di una saggezza atemporale continua a ispirare ed educare generazioni di bambini e adulti.

Alex Phillips

Ninety Per Cent of Everything: The Global Shipping Industry
iStock

Current Affairs

Ninety Per Cent of Everything: The Global Shipping Industry

Ogni giorno, migliaia di navi mercantili solcano gli oceani per trasportare i beni di consuno di cui abbiamo bisogno. Il 90% dei prodotti da cui dipendiamo, come il cibo, la benzina o i vestiti, arriva via mare. Eppure questo tipo di trasporto rimane ancora un mistero.

Julian Earwaker

TODAY’S TOP STORIES

Trinity College Dublin: Ireland’s Oldest University
iStock

Places

Trinity College Dublin: Ireland’s Oldest University

È l’università più antica e prestigiosa dell’Irlanda e un importante centro di ricerca di fama internazionale. Tuttavia, è anche un’attrazione turistica molto popolare, che ospita un’enorme biblioteca con una pregiata collezione di artefatti rari, tra i quali spicca lo straordinario Libro di Kells.

Talitha Linehan

Domande retoriche in inglese
Canva

Grammar

Domande retoriche in inglese

Le domande retoriche non richiedono una risposta esplicita, ma possono catturare l'attenzione, stimolare la riflessione o suscitare emozioni. Vediamo come formularle in inglese.

Alicia Burton