Le wh-questions in inglese

Le wh-questions sono una parte fondamentale della lingua inglese per ottenere informazioni. In questo articolo vediamo come si formano e come rispondere.

Aggiornato il giorno

Le wh-questions
Stampare

Le " wh-quest " sono utilizzate per porre qualsiasi tipo di domanda e sono sempre usate, sia nel linguaggio parlato che in quello scritto. In questo articolo spieghiamo come si formulano e come si risponde.

Metti in pratica tutto ciò che impari con i nostri articoli di grammatica inglese, iscriviti al nostro canale Whatsapp. È facile, veloce e gratuito. Riceverai ogni giorno un esercizio flash per praticare l'inglese sul tuo cellulare - grammatica inglese to go!!

Cosa sono le wh-questions

Le " wh-quest " sono domande che iniziano con una particella interrogativa. Le wh-questions sono parole come "when" o "who" e, come suggerisce il nome, sono usate per fare domande. Le Wh-questions sono così chiamate perché tutte le particelle interrogative in inglese iniziano con le lettere "wh-", tranne "how".

Le domande " Wh question" possono essere utilizzate con qualsiasi tempo verbale. Ecco alcuni esempi:

  • When is your birthday? ➡️ Quando è il tuo compleanno?
  • Who came yesterday? ➡️ Chi è venuto ieri?
  • What have you done? ➡️ Che cosa hai fatto?

Le Particelle interrogative o wh-question word in inglese

Cominciamo dall'inizio. Come si è appena visto, per formulare le domande "wh" sono necessarie le particelle interrogative o le parole "wh-question". Le trovi nella tabella qui sotto, con le relative traduzioni.

Inglese

Italiano

What?

Che cosa? / Cosa?

When?

Quando?

Where?

Dove?

Who?

Chi?

Whom?

A chi?

Which?

Quale? / Quali?

Whose?

Di chi?

Why?

Perché?

How?

Come?

Come formulare le  "'wh questions"" in inglese

Esistono due tipi di wh-question: quelle che si formano con un verbo ausiliario e quelle che non ne hanno bisogno. Ogni tipo segue una regola particolare, quindi è bene studiarle per separto.

Come si formano le wh-questions con il verbo ausiliare

Di solito le wh-questions seguono questa regola:

"Wh-" + verbo ausiliario (" to be", "to have" o "to do") + soggetto + verbo principale

  • What are you watching? ➡️ Cosa stai guardando?
  • Where have you been? ➡️ Dove sei stato?
  • Why did you close the door? ➡️ Perché hai chiuso la porta?

Se la wh-question contiene un verbo modale, segue una formula leggermente diversa:

"Wh-" + verbo modale + soggetto + verbo principale

  • Where can I sit? ➡️ Dove posso sedermi?
  • When will the meeting start? ➡️ Quando inizierà la riunione?
  • What should we do? ➡️ Cosa dobbiamo fare?

Se ti stai chiedendo quali sono i verbi ausiliari, come si usa il verbo "essere" o come si forma il verbo " have", ecco la risposta: 

Come si formano le wh-questions senza verbo ausiliario

Quando il soggetto o parte del soggetto della frase è contenuto nelle particelle interrogative " what ", " who ", " which " o " whose ", la wh-question non ha bisogno di un verbo ausiliario. 
In questo caso, la struttura della domanda segue l'ordine soggetto + verbo. Lo si vedrà meglio con alcuni esempi:

  • Who left the window open? ➡️ Chi ha lasciato la finestra aperta?
  • What is this? ➡️ Che cos'è questo?
  • Which player won the tournament? ➡️ Quale giocatore ha vinto il torneo?


Trovi un po' di confusione quando si tratta di frasi con o senza ausiliari? 
Proviamo a risolvere il problema. Guarda bene:

  • Who owns a car? ➡️ Chi ha una macchina?

In questo caso, " who " è il soggetto della frase e " a car " è l'oggetto. Come abbiamo detto, quando la particella interrogativa (" who") è il soggetto della frase, non c'è bisogno di un verbo ausiliare (l'unico verbo della frase è "to own" alla terza persona singolare, "owns").

  • Who do you like the most? ➡️ Chi ti piace di più?

In questa frase, tuttavia, il soggetto dell'azione è " you " e "who " è l'oggetto. Pertanto, in questo caso è necessario utilizzare il verbo ausiliare "to do" per accompagnare il verbo principale, che è "to like".

Come formulare le le wh-questions negative

Tutti gli esempi sopra citati sono wh-questions affermative, ma possono anche essere negative. Per formulare le wh-questions  bisogna usare sempre il verbo ausiliare " to do", anche quando la particella interrogativa è il soggetto della frase.
Per aiutarti a capire meglio, esaminiamo un paio di frasi in senso affermativo e negativo:

  • Who wants this jacket? ➡️ Chi vuole questa giacca? ➡️ Affermativo; il soggetto è " who", quindi non è necessario un verbo ausiliario.
  • Who doesn’t want this jacket ➡️ Chi non vuole questa giacca? ➡️ Negativo; il soggetto è ancora " Who", ma abbiamo bisogno dell'ausiliare "to do" per fare la negazione ("doesn't").
  • Which glass broke? ➡️ Quale bicchiere si è rotto? ➡️ Affermativo; il soggetto è in " which", quindi non abbiamo bisogno di un verbo ausiliare.
  • Which glass didn’t break? ➡️ Quale bicchiere non si è rotto? ➡️ Negativo, usiamo l'ausiliare "to do" per fare la negazione ("didn't").

Se la domanda contiene un verbo modale, facciamo la negazione con esso. Così:

  • Who can come with me? ➡️ Chi può venire con me?
  • Who can’t come with me? ➡️ Chi non può venire con me?

Come rispondere alle "wh-questions" in inglese

Le wh-questions iniziano con parole come "quando", "dove" o "perché". A queste domande non si risponde con un "sì" o un "no"; una domanda "wh" chiede informazioni concrete e la risposta deve fornirle.

  • Where are the towels? ➡️ Dove sono gli asciugamani? ➡️ Ci auguriamo che la risposta ci fornisca la posizione esatta degli asciugamani.
  • They are in the bathroom, on the white shelf ➡️ Sono in bagno, sulla mensola bianca.
  • How is Isabella? ➡️ Come sta Isabella? ➡️ Siamo in attesa di una risposta sulla salute fisica o mentale di Isabella.
  • She’s much better. She just needed a change of air ➡️ Sta molto meglio. Aveva solo bisogno di cambiare aria.

Speriamo che in questo articolo tu abbia trovato la risposta a tutte le tue domande sull'uso delle "wh-questions", così importanti per parlare correttamente l'inglese. Noi di Speak Up abbiamo la missione di aiutarti a migliorare il tuo inglese con spiegazioni chiare e precise della grammatica, dell'ortografia e del vocabolario della lingua di William Shakespeare. Questo è solo un esempio di ciò che è possibile trovare sul nostro sito web.

Anglopolis: Who's Afraid of Phrasal Verbs?
iStock

Language

Anglopolis: Who's Afraid of Phrasal Verbs?

Sono il terrore della maggior parte degli studenti di inglese, strutture grammaticali apparentemente semplici che possono trasformarsi in un vero e proprio incubo. Per non aver paura di loro e poterle dominare basta conoscerle meglio. Te la senti di avvicinarti?

Sarah Presant Collins

TODAY’S TOP STORIES

Australia: Take Only Memories, Leave Only Footprints
Istock2

Places

Australia: Take Only Memories, Leave Only Footprints

Il proverbio attribuito alle popolazioni indigene dell’Australia è un’ispirazione per i visitatori di questa affascinante nazione insulare, la cui ricchezza e diversità non hanno paragoni.

Alex Phillips