Il verbo avere in inglese (con esempi ed esercizi)

Il verbo avere (to have) è un pilastro fondamentale nella grammatica inglese, e padroneggiare le sue diverse forme e i suoi usi è essenziale per comunicare in modo efficace nella lingua. In questo articolo, esploriamo in dettaglio come si forma e quando utilizzarlo.

Aggiornato il giorno

Grammar     (5)
Stampare

Il verbo to have, insieme a to be e to do", è uno dei verbi più utilizzati in inglese. Forse sai già che significa avere, ma non è l'unico significato che ha; è un verbo molto versatile.

In questo articolo ti spieghiamo quando utilizzare il verbo avere e come coniugarlo. Ricorda che puoi dare un'occhiata al nostro articolo sui tempi verbali in inglese se hai bisogno di consultare qualcosa che non trovi qui.

Usi del verbo to have

Il verbo to have può essere usato come verbo principale o come verbo ausiliare. Vediamo i due casi separatamente.

To have come verbo principale

Come verbo principale, il verbo "to have" può essere usato in diverse modalità. Il significato più comune di "to have" come verbo principale è "avere" nel senso di "possedere". Ad esempio:

  • I have a terrible headache ➡️ Ho un mal di testa terribile.
  • Mara and Eric have got a nice house ➡️ Mara ed Eric hanno una bella casa.

Nella prima frase viene usato to have, mentre nella seconda frase viene usato to have got. La differenza tra to have e to have got è molto sottile: significano la stessa cosa ("avere"), ma "to have got" è più informale, di solito viene utilizzato con la forma contratta del verbo ed è più usato per indicare possesso e per parlare di relazioni, caratteristiche e malattie.

To have (formale, verbo in forma non contratta)

To have got (informale, verbo in forma contratta)

Alba has two cats.

Alba’s got two cats.

 

Il verbo to have viene anche utilizzato per parlare di cibo e bevande. In questo caso, non si usa mai to have got. Ad esempio:

  • To have breakfast ➡️ Fare colazione
  • To have lunch ➡️ Pranzare
  • To have dinner ➡️ Cenare
  • To have a coffee ➡️ Prendere un caffè

Utilizziamo il verbo to have anche per descrivere alcune azioni. In italiano, lo potremmo tradurre come "farsi", "fare", "prendersi".

  • To have a shower ➡️ Farsi una doccia
  • To have a break ➡️ Prendersi una pausa
  • To have a nap ➡️ Fare un pisolino

E possiamo utilizzare to have anche come verbo modale, per parlare di obblighi. In questo caso, la forma coniugata di to have è seguita da un infinito. Ad esempio:

  • I have to work ➡️ Devo lavorare.
  • We have to be more careful ➡️ Dobbiamo stare più attenti.

Take note!

Il verbo to have al presente è uguale per tutte le persone, tranne per la terza persona singolare, che si coniuga come has.

  • She has back pain ➡️ Lei ha mal di schiena.
  • He’s got a bike ➡️ Lui ha una bicicletta.

Il verbo to have como ausiliare

 Il verbo to have viene anche utilizzato come ausiliare per formare il present perfect, il past perfect e il future perfect (nelle sue forme semplici e progressive). Gli ausiliari vengono usati per aggiungere informazioni sul verbo principale e "aiutare" a coniugarlo. ·

  •  I have read that book ➡️ Ho letto quel libro ➡️ PRESENT PERFECT ·
  • We had seen that play before ➡️ Avevamo già visto quella rappresentazione teatrale ➡️ PAST PERFECT
  • Sandra will have finished two degrees by September ➡️ Sandra avrà terminato due lauree entro settembre ➡️ FUTURE PERFECT

COME CONIUGARE IL VERBO TO HAVE AL PRESENTE, PASSATO E FUTURO

Il verbo to have è molto facile da coniugare. In queste tabelle trovi il present simple, il past simple e il futuro con will.

PRESENT SIMPLE (soggetto + have/has)

 

Coniugazione

Traduzione

 

I have

Io ho

You have 

Tu hai

He / She / It has

Lui/Lei/Esso/Essa ha

We have

Noi abbiamo

You have

Voi avete

They have

Loro hanno

PAST SIMPLE (soggetto + had

 

Coniugazione

Traduzione 

 

I had

Io avevo

You had

Tu avevi

He / She / It had

Lui/Lei/Esso/Essa aveva

We had

Noi avevamo

You had

Voi avevate

They had

Loro avevano

FUTURO con WILL (soggetto + will + have

 

Coniugazione

Traduzione

 

I will have

Io avrò

You will have

Tu avrai

He / She / It will have

Lui/Lei/Esso/Essa avrà

We will have

Noi avremo

You will have

Voi avrete

They will have

Loro avranno

Take note!

Ricorda che le contrazioni sono molto utilizzate in inglese. Il verbo to have si contrae in questo modo:

  • I have ➡️ I've
  • She has ➡️ She's
  • We had ➡️ We'd

Come creare frasi negative con il verbo to have

Per utilizzare il verbo to have nelle frasi negative, devi considerare se funziona come verbo principale o come verbo ausiliare. Se funziona come verbo principale, dovrai utilizzare il verbo to do come ausiliare, tranne se si tratta di to have got, poiché in questo caso non si usa l'ausiliare. Se funziona come verbo ausiliare, basta aggiungere not dopo have. Puoi anche utilizzare le forme contratte.

  • You don't have a car ➡️ To have come verbo principale; formiamo la negazione con l'ausiliare to do.
  •  You haven't got a car ➡️ To have got come verbo principale; non abbiamo bisogno dell'ausiliare to do, formiamo la negazione con il verbo stesso.
  •  She has not (hasn't) bought any apples ➡️ To have come verbo ausiliare; aggiungiamo not.

Come creare frasi interrogative con il verbo to have

La stessa regola si applica alle frasi interrogative: se il verbo to have è il verbo principale, dobbiamo supportarlo con l'ausiliare to do; ma se to have funziona come ausiliare, dobbiamo applicare la formula verbo ausiliare + soggetto + verbo principale.

  • Do we have enough water? ➡️ To have come verbo principale; abbiamo bisogno dell'ausiliare to do.
  • Have we got enough water? ➡️ To have got come verbo principale; non abbiamo bisogno dell'ausiliare to do.
  • Has she bought any apples? ➡️ To have come verbo ausiliare; applichiamo la formula verbo ausiliare + soggetto + verbo principale.

Continua ad imparare con i nostri articoli sulla grammatica inglese. Ecco alcuni dei più utili:

Winnie-the-Pooh Day: Wisdom from the Honey Pot
Cordon

Current Affairs

Winnie-the-Pooh Day: Wisdom from the Honey Pot

Il 18 gennaio è la giornata dedicata a Winnie Pooh che ricorda la nascita del suo autore A. A. Milne, il quale con i suoi libri illustrati popolati da personaggi adorabili e ricchi di una saggezza atemporale continua a ispirare ed educare generazioni di bambini e adulti.

Alex Phillips

Ninety Per Cent of Everything: The Global Shipping Industry
iStock

Current Affairs

Ninety Per Cent of Everything: The Global Shipping Industry

Ogni giorno, migliaia di navi mercantili solcano gli oceani per trasportare i beni di consuno di cui abbiamo bisogno. Il 90% dei prodotti da cui dipendiamo, come il cibo, la benzina o i vestiti, arriva via mare. Eppure questo tipo di trasporto rimane ancora un mistero.

Julian Earwaker

TODAY’S TOP STORIES

Trinity College Dublin: Ireland’s Oldest University
iStock

Places

Trinity College Dublin: Ireland’s Oldest University

È l’università più antica e prestigiosa dell’Irlanda e un importante centro di ricerca di fama internazionale. Tuttavia, è anche un’attrazione turistica molto popolare, che ospita un’enorme biblioteca con una pregiata collezione di artefatti rari, tra i quali spicca lo straordinario Libro di Kells.

Talitha Linehan

Domande retoriche in inglese
Canva

Grammar

Domande retoriche in inglese

Le domande retoriche non richiedono una risposta esplicita, ma possono catturare l'attenzione, stimolare la riflessione o suscitare emozioni. Vediamo come formularle in inglese.

Alicia Burton